ART&CO PARMA

Andrea Terenziani e Giorgio Varani – di Terra e di sogno

IMG_8513-min

a cura di ART&CO Parma, Simone Viola, Alice Pezzali

La luna, nei versi dei poeti come nelle opere d’arte, ha sempre avuto il potere di comunicare una sensazione di leggerezza, di sospensione, di silenzioso e calmo incantesimo. Una luna nera veglia sui paesaggi di Andrea Terenziani creando le medesime emozioni ed investendoli, quasi a specchio, di un’atmosfera e di una luce lunare, leggera e magica. Le città di Terenziani sono universali, fuori dal tempo e dallo spazio, potrebbero trovarsi ovunque sulla terra, creano l’immagine della metropoli senza indicarne nemmeno una: lo spettatore può così incontrare ogni volta un luogo diverso, un diverso ricordo o un’atmosfera nuova.
L’unione e l’idea del legame sono i segni distintivi della poetica di Giorgio Varani e lo troviamo in tantissime sue opere, la realtà è il risultato di unioni continue, di materia e di spirito.

ANDREA TERENZIANI
Artista parmigiano, Terenziani è un abile conoscitore della materia, in particolare delle resine, ma anche polveri, colori, stucco o gesso, con cui plasma e crea le sue opere. L’uso prevalente dei colori della terra crea un contrasto con gli skyline urbani, che possono indistintamente mostrare cattedrali o torri, fari, fabbriche o grattacieli: tali orizzonti sono dunque lontani dall’essere spiccatamente figurativi, vengono ogni volta evocati, fanno quasi da sfondo ad un sogno, in cui le forme possono essere sovrapposte o solo sfumate.

GIORGIO VARANI
Le opere di Giorgio Varani nascono sulle colline di Salsomaggiore, dove l’artista vive e lavora. Abile conoscitore e lavoratore del marmo, ha cominciato a dedicarsi all’arte dopo l’incontro con quello che lui stesso definisce il suo maestro, Berszenyi Balazs, scultore ungherese che rimane per l’artista punto di riferimento, nonostante lui stesso si definisca un autodidatta. La propensione verso ogni forma d’arte si è sempre manifestata nell’artista, la cui caratteristica però è quella di creare senza pensare troppo all’arte stessa, senza pensare dunque all’effetto che il risultato avrà su un eventuale pubblico, ma solo seguendo istinto e sensazioni.

SEDE
ART&CO Parma, Via Nazario Sauro 6
dal 9 aprile al 9 maggio 2016
Inaugurazione 9 aprile dalle 18

Orari: la galleria rimane aperta ai visitatori negli orari del Bistrot TEN, tutti i giorni dalle 8 alle 23

CONTATTI
alice@artcogallerie.it
333.8512031
www.artcogallerie.it