DAVID CESARIA, Light and Shadow

Muovendosi tra pittura, scultura e design David Cesaria contamina i linguaggi visivi intraprendendo la via della transmedialità.

A metà strada tra la tradizione del Salento e le atmosfere di Las Vegas, le luminarie di Light and Shadow approdano a un immaginario fatto di gesti scaramantici, superstizioni popolari e ossessioni contemporanee.

In particolare la recente produzione dell’artista ha stigmatizzato nelle opere le fragilità e le paure generate dal clima di incertezza e sfiducia dovuto all’emergere della pandemia Covid-19.

Il percorso espositivo presenta una trentina di opere luminose che si rifanno alla tradizione popolare delle luminarie tipiche del Sud Italia, ma rivisitate con una estetica neo-pop di stampo americano.

Rimanendo sul sottile confine che separa ma unisce il piacere e il suo opposto, Cesaria veste alcuni simboli e rituali quotidiani di colori sgargianti e atmosfere chiassose che non possono però del tutto celare l’inquietudine umana e un vago senso di disagio. Registra più che condannare, creando opere di forte appeal che, nella potenza comunicativa dei simboli, ripongono la loro vera forza espressiva.

Le sue Slot-machine, le ironiche Influencer, Farmacy e Disagio, solo per citare alcune delle opere in mostra, per quanto appaiano giocose e leggere, affrontano temi che toccano molti aspetti dell’incertezza e del malessere del vivere quotidiano.

null

null

null

CENNI BIOGRAFICI

DAVID CESARIA

David Cesaria, nato a Mesagne (BR) nel 1976, vive e lavora a Manduria (TA) come pittore, scultore e architetto.

Molti i riconoscimenti nazionali, tra i quali “Pagine Bianche d’Autore” per la regione Puglia, a cura Luca Beatrice, e il progetto di riqualificazione urbana a Potenza con Gae Aulenti; primo premio “Monumento alle donne del Mare-San Benedetto del Tronto” e terzo premio al concorso “Light Tales” a Brindisi nel 2018.

Numerose le esposizioni collettive cui ha preso parte in Italia e all’estero.

 

A cura di Chiara Canali e Camilla Mineo

In collaborazione con: AREA|B