DINAMICA. 8 illustratori. 8 dinamiche creative.

In occasione di Parma Capitale della Cultura 2021, PARMA 360 Festival della creatività contemporanea apre al pubblico Italia Veloce – spazio vetreria in Via Dalmazia 3/A, sede di due mostre del Festival.

DINAMICA è uno spaccato dell’illustrazione italiana contemporanea, una mostra collettiva che presenta otto tra i migliori e più affermati illustratori e illustratrici a livello nazionale e internazionale, a cura del giovane brand torinese Illustation.it e Camilla Mineo: Davide Bonazzi, Francesco Bongiorni, Federica Bordoni, Fernando Cobelo, Camilla Falsini, Chiara Ghigliazza, Giordano Poloni e Shut Up Claudia.


La mostra prende forma all’interno dell’inedito e rigenerato spazio vetreria di Italia Veloce, futura sede e laboratorio di “Italia Veloce”, storica officina di Parma da sempre all’avanguardia nella realizzazione di biciclette di lusso e design. Da qui l’idea del titolo della collettiva: DINAMICA. 

La convergenza degli elementi costitutivi di un’attività o di un’opera in forme di progresso e di movimento, una freccia che indica la via, una scia da seguire, un viaggio attraverso i colori, un’immersione nelle diverse forme della creatività. 

Le due realtà, quella della bicicletta e quella dell’illustrazione si incontrano in un unico luogo, dando vita ad un dialogo nuovo, proponendo uno sguardo della bellezza veloce, scattante, dinamico appunto.

Ognuno degli otto autori presenterà una collezione di dieci tavole, riprodotte in diversi formati, sintesi del loro percorso artistico, cercando di declinare attraverso il loro universo creativo il concetto di “dinamismo” attraverso illustrazioni concettuali, paesaggi, forme geometriche essenziali, bianco e nero. 

Quattro uomini e quattro donne. Otto tratti grafici differenti, sedici occhi che osservano la realtà e ce la restituiscono a modo loro. Un percorso dinamico, una collettiva volutamente variegata che punta a far scoprire al pubblico del festival alcuni tra gli autori più affermati del panorama italiano.

All’interno della mostra verrà allestito un bookshop dedicato, dove sarà possibile visionare ed acquistare le immagini in mostra, stampate con tutta la cura e la passione di illustation.it.

Illustation.it nasce dalla passione per l’illustrazione e l’home decor di tre creativi torinesi le cui storie professionali e di vita si sono incontrate nell’estate del 2019 dando vita a questo nuovo progetto, interamente dedicato all’illustrazione.

Abbiamo unito le nostre esperienze con il desiderio e l’obiettivo di proporre al pubblico stampe di alta qualità e soprattutto alla portata di tutti. Contiamo con un catalogo di oltre 50 illustratori e il numero continua a crescere, vogliamo creare una piattaforma dove unire il meglio della scena dell’illustrazione italiana.

www.illustation.it / hello@illustation.it

Italia Veloce

Storica officina di Parma, da sempre all’avanguardia nella realizzazione di biciclette di lusso e design, svela in anteprima per il Festival la sua nuova officina laboratorio di Via Dalmazia dove verranno create e assemblate una ad una, biciclette d’artigianato d’alta gamma, ricercate ed apprezzate in tutto il mondo.

http://www.italiaveloce.it/

null

Fernando Cobelo, Dinamica

null

Chiara Ghigliazza, scompartimento6, illustrazione digitale

null

Davide Bonazzi, Comfort Zone, illustrazione digitale

null

Giordano Poloni, Babel, illustrazione digitale

null

Francesco Bongiorni, One-million-steps

Davide Bonazzi, Francesco Bongiorni, Federica Bordoni, Fernando Cobelo, Camilla Falsini, Chiara Ghigliazza, Giordano Poloni e Shut Up Claudia

Cenni biografici Illustratori

DAVIDE BONAZZI – Davide Bonazzi lavora come iIllustratore freelance per clienti quali The New York Times, The Wall Street Journal, The Washington Post, The Economist, Gatorade, Timberland, The BBC, Die Zeit, Le Parisien, UNESCO e molti altri. Dopo la maturità classica e una laurea in Lettere moderne all’Università di Bologna scopre l’illustrazione allo IED di Milano e successivamente si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Il suo lavoro ha ricevuto riconoscimenti dalla Society of Illustrators di New York, Communication Arts, American Illustration, 3×3 ProShow, Lürzer’s Archive, Fiera del libro per ragazzi di Bologna. Davide mira a creare soluzioni visive intelligenti per rappresentare argomenti complessi, così come immagini narrative e spiritose. Il suo stile combina l’illustrazione digitale con le trame di oggetti trovati scansionati, al fine di dare alle sue illustrazioni un’atmosfera calda ed evocativa. Ultimamente ha realizzato le dodici tavole che compongono il calendario illustrato 2021 per l’Internazionale, rivista con cui collabora stabilmente.

FRANCESCO BONGIORNI – Francesco Bongiorni (Milano, 1984) crea immagini d’impatto e concettuali, interpretando e sintetizzando in modo originale idee complesse. Francesco produce illustrazioni forti e sofisticate, trasmettendo un messaggio chiaro e diretto allo spettatore. Parla e lavora in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo) e si divide tra Milano e Madrid. Il suo stile è sintetico e diretto, frutto della sua eterogenea formazione che comprende studi di incisione, serigrafia, fumetto e pittura presso l’Accademia di Belle Arti N.A.B.A. di Milano, l’Universidad de Bellas Artes di Salamanca e lo IED di Milano. Francesco collabora regolarmente con: The New York Times, AC Milan, Air France, The Guardian, Washington Post, The Wall Street Journal e Le Monde. I suoi lavori sono presentati negli annuali più importanti dell’illustrazione come: Communication Arts, Society of Illustrators of New York e American Illustration. Nel 2018 l’illustrazione “One Million Steps”, realizzata in collaborazione con Illustri Festival e dedicata a una campagna di Medici Senza Frontiere, ha vinto la medaglia d’argento nella categoria Istituzionale presso la Society of Illustrators di New York.

FEDERICA BORDONI – Federica Bordoni, in arte Febó, è nata nel 1979, vive e lavora a Trento. Illustratrice e graphic designer, dopo gli studi di grafica all’IDP di Verona inizia la sua carriera freelance. Le sue illustrazioni digitali, che raccontano soprattutto storie e scena di vita quotidiana, uniscono realtà e fantasia in maniera elegante, con grande sensibilità cromatica, dando vita a immagini in bilico tra i due mondi. Essenziali nella forma, seppur ricche di dettagli e di molteplici piani di lettura, le sue composizioni trasmettono l’essenza di un’idea sintetizzandola in una metafora visiva efficace, che invita l’osservatore a darne una lettura del tutto personale. Lavora per quotidiani e riviste, sia italiani sia stranieri, tra i quali: Oprah Magazine, The New York Times, The Wall Street Journal, Vanity Fair.

FERNANDO COBELO – Illustratore venezuelano nato nel 1988, Fernando vive a Torino, in Italia. Le sue opere si distinguono per lo stretto legame emotivo che instaurano con lo spettatore. Le linee pulite, precise ed essenziali, a volte con sfumature infantili, creano un universo onirico ricco di evocazioni poetiche. Il codice stilistico semplice e spontaneo stimola pensieri creativi capaci di incarnare una narrazione visiva che si apre ad abbracciare incontri inaspettati, surreali ma quotidiani. Questo approccio chiaro, diretto ed empatico ha permesso a Cobelo di lavorare su una vasta gamma di progetti per clienti che vanno dal New York Times, The Washington Post, The Wall Street Journal, Corriere della Sera, Penguin / Random House e Zanichelli ad aziende come Google , Disney, Lavazza, Barilla, Montblanc, Swatch, Lonely Planet, WeTransfer e fino a istituzioni come le Nazioni Unite e l’UNICEF. I suoi lavori sono stati premiati, fra gli altri, dalla Society of Illustrators of New York, dall’Associazione Autori di Immagini, Communication Arts, the Association of Illustrators of the United Kingdom, American Illustration.

CAMILLA FALSINI – Camilla Falsini, romana classe 1975, si è inizialmente fatta conoscere soprattutto come street artist. Il suo stile è essenziale ed immediato, senza fronzoli, caratterizzato da linee nette, forme stilizzate e minimali e colori forti. I suoi lavori sono popolati di esseri enigmatici e simbolici, sono metafore e archetipi, sono immagini primordiali che pescano da mondi lontani, dal Medioevo e da Bruno Munari. Il simbolismo e la teoria dell’evoluzione sono i temi portanti della sua ricerca. Spesso le sue figure sono enormi e ai loro piedi ci sono piccole architetture in primo piano. Una prospettiva al contrario. Un po’ come succedeva nell’arte egizia. Ha anche pubblicato diversi libri per l’infanzia, uno dei quali tradotto in sei lingue, e fra i suoi clienti troviamo Fidenza Village, Adidas, Rolling Stones, Rai, Lavazza, Sammontana. 

CHIARA GHIGLIAZZA – Chiara Ghigliazza è un’illustratrice milanese. Dopo la laurea in Incisione segue un master di Illustrazione Editoriale. Attualmente lavora per case editrici e testate italiane e internazionali. Cerca di affrontare con delicatezza i temi più vari, traducendoli in immagini concettuali. Ama usare metafore visive e giocare con associazioni mentali per creare immagini surreali. Fra i suoi clienti: The New York Times, The Washington Post, The Guardian, Playboy, Sky Arte, Corriere Della Sera, La Repubblica, Variety, Iperborea, Mondadori, Donna Moderna, Zanichelli. 

GIORDANO POLONI – Classe 1980, residente a Milano. Dopo aver passato diversi anni in case di produzione come montatore e animatore grafico di spot pubblicitari e videoclip musicali, intraprende la carriera di illustratore realizzando editoriali, commerciali e copertine di libri per clienti come Volkswagen, Repubblica, Monocle, Le Parisien, Einaudi, The Guardian, The New York Observer, Mondadori. Ispirato dalla sua vasta collezione di fumetti, video musicali, film e libri di fotografia, dipinge in digitale e crea atmosfere e paesaggi emotivi con un grande senso di luci e colori, che ricorda molto i suoi studi cinematografici. Il suo ultimo libro per bambini ha vinto diversi premi e selezioni tra cui la medaglia d’oro della Society of Illustrators di New York e l’Award of Excellence della Communication Arts.

SHUT UP CLAUDIA – Claudia Alexandrino, in arte Shut Up Claudia, è una giovane illustratrice portoghese che da qualche ha fatto di Milano la sua casa. Dopo la laurea magistrale in Design della comunicazione, preceduta da un’esperienza di Erasmus presso il Politecnico di Milano, Claudia ha intrapreso la carriera di Graphic Designer tuttavia senza trascurare la sua vera grande passione, l’illustrazione. Il progetto Shut Up Claudia nasce dall’esigenza di comunicare la più vera e forte parte di sè al mondo, senza filtri e senza convenzioni. La donna è il soggetto principale delle opere, una donna irriverente, sincera e priva di maschere, proprio come Claudia, che attraverso questo alter ego racconta le sfaccettature più vere della realtà di ogni donna.

 

A cura di  illustation.it e Camilla Mineo

in collaborazione con Italia Veloce – spazio vetreria