LABORATORI SENSORIALI PER IL TERZO PARADISO

a cura di Alessia Siligardi

DOVE: Piazzale della Pace
QUANDO: dal 9 aprile 2016, tutti i sabati dalle 15 alle 19
DESTINATARI: bambini dai 3 ai 5 anni (accompagnati dai genitori) e dai 6 anni in su

STRACCI GIOCOSI-min

Siamo portati a non dare più importanza ai sensi. La società contemporanea ci assorbe in una vita frenetica senza concederci il tempo di riflettere sul loro utilizzo. Gli obiettivi di questi laboratori sono:
– sperimentare con la vista, il tatto, l’olfatto, il gusto e l’udito attraverso attività ricreative, espressive e artistiche, stimolando la sensorialità sopita
– conoscere il progetto: “Rebirth – Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto, in cui l’artificio convive con la natura rispettandola
– utilizzare materiali di scarto della nostra vita quotidiana e dell’industria in un’ottica di eco-sostenibilità  per educare al riuso, nel rispetto dei materiali e della società
– promuovere la creatività considerando gli oggetti quotidiani da un altro punto di vista

I laboratori sono rivolti a bambini e adulti. I bambini dai 2 ai 5 anni devono essere accompagnati da un genitore.

AUTORITRATTO E SPECCHIO, 16 aprile
dalle 15.30 alle 16.30 bambini da 3 a 6 anni
dalle 17 alle 18 bambini da 6 a 12 anni
Ripetibile nelle successive fasce orario per max 10 bambini

Il laboratorio affronterà in modo inedito il tema dell’autoritratto.
Per la fascia di età dai 3 ai 6 anni si partirà dalla lettura di un libro per arrivare a riflettere sul proprio “io” e di come includa anche “l’altro” (la famiglia, gli amici, gli animali, gli incontri quotidiani). Dopo la lettura è previsto un laboratorio che nascerà dalle riflessioni dei bambini.
Per la fascia di età dai 6 ai 12 anni si rifletterà su alcune domande di tipo filosofico per proseguire con un’attività laboratoriale. Quest’ultima sarà svolta con l’aiuto della tecnologia. Si parlerà anche delle opere di Michelangelo Pistoletto.
Per entrambe le fasce di età il laboratorio si pone come obiettivi:
– far riflettere su se stessi in rapporto con gli altri
– stimolare la creatività
– utilizzare diverse modalità espressive e punti di vista differenti
– scoprire la tecnologia: smartphone, autoscatto e stampante

STRACCI GIOCOSI, 23 aprile
dalle 15.30 alle 16.30

per bambini a partire da 6 anni
Ripetibile nelle successive fasce orarie per max 10 bambini

Tutti i bambini sono invitati a portare stracci che non usano più, per giocare a tempo di musica. Terminate le “sperimentazioni” i bambini avranno la possibilità di donare i loro stracci che andranno a formare un’opera d’arte collettiva esposta fino al termine di Parma 360 Festival della Creatività Contemporanea.
Obiettivi del laboratorio:
– prendere ispirazione dalle opere di Michelangelo Pistoletto e dell’Arte Povera
– coordinare i movimenti corporei
– utilizzare la creatività
– realizzare un’opera d’arte collettiva
– vedere i materiali di scarto sotto punti di vista nuovi e inconsueti attraverso il gioco

SALVIAMO IL PIANETA, 30 aprile
dalle 15.30 alle 16.30

per bambini da 3 a 6 anni
Ripetibile nelle fasce orarie successive per max 10 bambini

Attraverso la lettura si rifletterà sul rispetto per la natura e l’ecologia. Gli obiettivi del laboratorio:
– sensibilizzare i bambini sui temi dell’ecologia e la salvaguardia della natura
– pensare insieme ad un “Terzo Paradiso”

ESPLORAZIONI CARTACEE SONORE, 7 maggio
dalle 15.30 alle 16.30 bambini da 2 a 5 anni

dalle 17 alle 18 bambini da 6 anni in su
Ripetibile nelle fasce orarie successive per max 10 bambini

Il laboratorio è basato sull’esplorazione del suono con l’ausilio della carta da buttare via, per darle una nuova vita. Gli obiettivi del laboratorio:
– sviluppare sensibilità uditiva attraverso la scoperta di nuovi materiali sonori
– guardare i materiali di scarto sotto un’altra luce
– inventare nuovi giochi divertendosi
– riutilizzare gli scarti come ausilio al gioco

GLI OPPOSTI SI ATTRAGGONO, 14 maggio
dalle 15.30 alle 16.30

per bambini a partire da 6 anni
Ripetibile nelle fasce orarie successive per max 10 bambini

Prendendo spunto dalla teoria di Michelangelo Pistoletto secondo la quale “uno più uno fa tre”, il laboratorio prevede giochi a partire dagli opposti, per creare qualcosa di nuovo che li unisca, che stabilisca equilibrio dove prima c’era un conflitto. Il terzo elemento si collega al “Terzo Paradiso”, e rappresenta una nuova società. Gli obiettivi del laboratorio:
– stimolare la creatività
– conoscere il pensiero di Michelangelo Pistoletto in modo da comprendere la sua opera
– pensare a un mondo migliore
– riflettere sulla conciliazione degli estremi
– apprezzare le differenze
– incentivare il dialogo e le relazioni con gli altri
– ampliare il lessico
– giocare con le parole
Al termine delle attività sono previste elaborazioni grafiche all’interno del simbolo del “Terzo Paradiso” e il laboratorio terminerà componendolo fisicamente.