LABORATORIO POSTURALE a cura di Cécile Bargiarelli

STAZIONE CREATIVA

logo

WoPa Temporary

Spazio Carroponte

Dal 27 aprile al 27 maggio 2017

 

LABORATORIO

LABORATORIO POSTURALE

A cura di Cécile Bargiarelli

 Cécile

QUANDO:

  • venerdì 5 maggio 17.00 – 18.00
  • mercoledì 10 maggio 15.00 – 16.00
  • giovedì 18 maggio 16.00 – 17.00

DESTINATARI: aperto al pubblico versando una quota di liberalità di 10€ a partecipante all’Associazione Kontainer

 

ABOUT:

Cécile Bargiarelli intende proporre un “reset energetico” articolare e muscolare grazie ad un lavoro di postura secondo la tecnica Alexander.

Il Metodo Alexander è una tecnica posturale di riequilibrio psicofisico basata sulla mobilità e la consapevolezza della colonna vertebrale. Il corretto allineamento della testa con il collo e la colonna vertebrale ne garantisce il buon funzionamento. Questo metodo si basa su diversi tipi di esercizi:

  • Riallineare lo scheletro;
  • Liberare le articolazione;
  • Mobilizzare la colona vertebrale;
  • Allungare la muscolatura;
  • Sentire ed utilizzare a buon fine il respiro;

Obiettivo del laboratorio è dimostrare in che modo la postura possa influire all’interno del processo creativo, dato che lavorare per mantenere l’armonia che abbiamo in corpo significa provvedere anche ad una evoluzione armonica di quel che si produce. Per ottenere i massimi risultati dalle nostre capacità in tutte le sfere della vita dobbiamo costantemente sforzarci di mantenere il corpo e la mente sani e forti, per svilupparle e spostarne i limiti.

 

BIOGRAFIA:

Cécile Bargiarelli si è diplomata in danza classica, jazz e contemporanea alla Sorbonne Paris IV nel 1987, ricevendo una formazione classica con Rosella Hightower (Cannes), jazz con Matt Mattox e Barbara Kent (Nizza, Parigi) e moderna con Peter Goss (Parigi).

Dopo un periodo negli Stati Uniti, torna in Francia nel 1989 per studiare diverse tecniche artistiche: contact, teatro, canto, tai-chi, Feldenkrais e danza contemporanea con Josef Nadj, Gilles Mussard, Chris Langlois, J.G.Nordman, Christine Bastin, Daria Fain e Geraldine Ross.

Nel 1992 riceve una formazione di tecnica Alexander da Barbara Malloye (lei stessa allieva di F.M.Alexander) e da allora mette al centro del suo insegnamento la tecnica Alexander come consapevolezza del corpo e fondamento della postura applicati al movimento.

Nel 1993 fonda la compagnia Siloè con la quale sperimenta lavori con altri artisti musicisti attori e cantanti e vince il concorso coreografico de la Ville de Paris con lo spettacolo “Hic et Nunc”.

Dal 1994 al 1997 è coreografa per sfilate di moda, pubblicità e cinema all’estero come in Francia. Ha insegnato danza presso scuole di Marsiglia, Fontainebleau, Parigi e per il Comune e l’Università di Parigi.

Nel 1998 si trasferisce a Parma, dove insegna danza classica, contemporanea e postura presso la scuola di Lucia Perego ed è coreografa per la compagnia Era Acquario.

Nel 2005 partecipa al Festival dell’Architettura di Parma come coreografa, con una performance presso il ponte romano. Nel 2006 coreografa per “Mondo Mapamondo” uno spettacolo in favore dell’Anffas. Nel 2007 crea lo spettacolo “Donna seduta che aspetta” a Parma e tiene un corso di Euritmia presso il liceo Romagnosi. Tra 2009 e 2010 crea uno spettacolo per bambini “La luna e i giocattoli” presentato al Teatro al Parco di Parma.