CARLO MATTIOLI Nelle Collezioni di Parma

La mostra Carlo Mattioli nelle collezioni di Parma, presso lo Studio Mattavelli in collaborazione con l’Archivio Carlo Mattioli, sottolinea il legame a doppio filo che è sempre intercorso tra Mattioli e Parma esponendo circa trenta opere provenienti dalle più importanti collezioni private della città.

Nonostante i natali di Carlo Mattioli siano modenesi, l’artista ha sempre considerato la città ducale la sua reale patria. Carlo Mattioli non è “solo” un artista visivo, ma intellettuale a trecentosessanta gradi, grazie alle persistenti e assidue frequentazioni con letterati, poeti e artisti.

Tuttavia, non sono solo i grandi interpreti del ‘900 a essere parte della sua quotidianità: nel suo studio di Borgo Retto presso Palazzo Smeraldi, egli accoglie e si relaziona anche con i parmigiani, con i quali instaura un dialogo costante ed autentico.

null

null

null

CARLO MATTIOLI Nelle Collezioni di Parma

L’espressività di Mattioli è caratterizzata da vari cicli pittorici come i notturni, i paesaggi, i paesaggi di Parma, i nudi, le nature morte, le ginestre ed i ritratti: tutte opere nelle quali si determina un’intensa e attenta ricerca artistica, fluttuante tra figurazione ed informale.

Il colore è un altro aspetto determinante nei suoi quadri, materia che diviene un tutt’uno con il circostante, con la luce, che si insinua in ogni interstizio del soggetto rappresentato.

 

A cura di Alberto Mattia Martini e Anna Zaniboni
In collaborazione con l’Archivio Carlo Mattioli