Architettura e design
VICO MAGISTRETTI – Archivio in viaggio

Progetto della Fondazione studio museo Vico Magistretti, a cura di Rosanna Pavoni
Allestimento mostra Berni Studio interior design

Palazzo Pigorini, Strada Repubblica 29/A (1° piano), Parma
Dal 2 aprile al 15 maggio 2016

Inaugurazione 2 aprile dalle 17 alle 24

Orari: lunedì ore 10-13
mercoledì e venerdì 10-13 e 16-19.30
sabato e domenica  11-20
martedì e giovedì chiuso

VM_telefono BN

La mostra Vico Magistretti – Archivio in viaggio è dedicata al lavoro di Vico Magistretti come designer e al suo studio, il suo “spazio della creatività”.
L’esposizione crea un doppio percorso: uno legato alla genesi e alla realizzazione degli oggetti, l’altro al luogo della creatività.
La prima sezione è dedicata agli storici sodalizi professionali stretti da Vico Magistretti con alcune delle più importanti aziende italiane di design (De Padova, Artemide, Flou, Oluce e Schiffini) raccontati attraverso gli schizzi e le fotografie degli oggetti più famosi attraverso gli appunti, le lettere e i fax.
La seconda invece “evoca” la stanza dove Vico Magistretti ha lavorato durante tutta la sua vita professionale, le cui pareti sono coperte da pannelli di legno sulle quali l’architetto/designer appuntava i fogli che più gli erano cari: dagli schizzi buttati giù su una pagina di giornale, ai disegni dei nipotini, alle lettere e ai telegrammi di amici e colleghi, alle fotografie di lavoro e di famiglia.
La sezione della mostra dedicata allo studio di Vico è arricchita da due video, intitolati Dimmi di Vico in cui Patricia Urquiola, architetto e designer, e Stefano Boeri, architetto e urbanista guidano gli spettatori negli ambienti dello studio museo e raccontano il luogo e la persona dal proprio punto di vista, attraverso la propria esperienza professionale e attraverso i propri ricordi.

Testo di Rosanna Pavoni
Direttore Scientifico della Fondazione studio museo Vico Magistretti
“Nel centro di Milano, di fronte al Conservatorio di Musica, a fianco della bella chiesa della Passione, lo studio dove Vico Magistretti ha lavorato per tutta la vita è oggi un museo che attraverso i progetti dell’architetto e designer, i suoi oggetti, gli spazi dove si è espressa la sua creatività, attraverso gli sprazzi di città che si vedono dalle finestre, racconta brani di cultura del progetto, storie di innovazione, di tradizione, di produzione.
Uno studio che è esso stesso racconto di un modo di lavorare e di fare design (e architettura); a piano terra del palazzo progettato da Pier Giulio, il padre di Vico: piccolo, tre stanze e due persone, lui e il geometra Franco Montella. Una stanza per Montella, il tecnigrafo, armadi e un bancone; una stanza per le riunioni piena di un tavolo di legno massello e della luce di Sonora; una stanza per il suo tavolo da lavoro da dove, mentre lavorava, con lo stratagemma di uno specchio messo nell’imbotto della finestra, poteva guardare senza alzarsi le absidiole laterali della chiesa della Passione (leggi il testo completo)

Biografia
Vico Magistretti (06.10.1920 – 19.09.2006)
La formazione
Ludovico Magistretti nasce a Milano il 6 ottobre 1920. Proviene da una famiglia di architetti da molte generazioni:il suo bisavolo Gaetano Besia ha costruito il Reale Collegio delle Fanciulle Nobili a Milano; suo padre, Pier Giulio Magistretti, ha partecipato alla progettazione dell’Arengario di piazza del Duomo. Vico frequenta il liceo classico Parini e si iscrive, nell’autunno del 1939, alla Facoltà di Architettura del Regio Politecnico di Milano (leggi la bio completa)

Scopri di più
www.vicomagistretti.it
www.bernistudio.it

 

Logo-FVM    LogoBerni