BARBARA NATI, Alla Deriva

L’ala est della crociera dell’Ospedale Vecchio ospita la mostra Alla Deriva dell’artista Barbara Nati (Roma, 1985), una selezione di progetti che testimoniano il suo percorso artistico caratterizzato da un linguaggio allegorico, poetico e ironico al tempo stesso. 

Nell’ultima serie Regni inversi, qui presentata in esclusiva, 

il vegetale si è sostituito al regno della tecnica e al mondo in cui viviamo: grovigli di tronchi e alberi formano cavalcavia ed autostrade sopraelevate, i prati sono diventati strade, le aiuole al contrario sono isole di cemento, 

a segnalare la disparità drammatica tra il costruito dall’uomo e il naturale. 

Nel suo lavoro l’artista affronta tematiche sociali ed ambientali con un approccio stilistico contaminato da storia, arti visive e comunicazione pubblicitaria. Barbara accumula forme di realtà in cui natura e artificio, realtà 

e finzione si mescolano fino a creare mondi ulteriori, universi ibridi e talvolta inquietanti di grande impatto emotivo e potenza visiva. Sono immagini stranianti, surreali, imprevedibili e difficili da decodificare a un primo sguardo, solo avvicinandosi e osservandole con attenzione si possono cogliere i dettagli più minuti e inaspettati.  

Le “istantanee” di Barbara Nati sono grida di allarme, ammonimenti, in un mondo in cui tutto sembra sfuggirci di mano.

A cura di Camilla Mineo
In collaborazione con CUBO Gallery, Parma

null

null

null

BARBARA NATI

Nata a Roma il 15 agosto

1980, dopo la laurea presso la Scuola superiore per interpreti e traduttori, segue un corso di design di manifesti alla Parson School of Design di New York e all’Istituto Europeo di Arti Operative dove approfondisce la grafica editoriale. Durante il soggiorno negli Stati Uniti svolge l’attività di assistente del pittore iperrealista Anthony Brunelli e realizza alcune copertine per la rivista di letteratura “Chelsea”.

Residenze: Artist-in-Residence Olofström (Svezia); Digital Arts Studios, Queen Street Studios, Belfast (Regno Unito).

Premi: finalista Premio Art Gemini Prize, Londra; premio speciale Lynx Art Prize, Trieste; finalista Columbia Threadneedle Prize for Figurative Art, Londra; vincitrice Ashurst Art Prize , Londra; vincitrice Premio Mantegna Cercasi; vincitrice Renaissance Prize. Italian Cultural Institute of Londra; finalista Premio Arte Laguna; finalista Premio Terna.

Mostre Recenti: In agguato dietro all’idillio, Venier Casa d’Arte La Barbagianna, Pontassieve (FI); Upcoming memories, 10GS Gallery, Londra Gravitas; Barbara Nati – Matteo Pugliese, Casa d’Arte Artribù, Roma.