NUOVA EDITRICE BERTI

Nuova Editrice Berti

Piazzale San Lorenzo 3 c/d

vetrina in nero

Parma di notte / I bambini avranno sempre paura del buio

Fotografie di Alfredo Chiapponi e presentazione dedicata a H.P. Lovecraft

Inaugurazione giovedì 13 aprile 2017 alle 18.30

“I bambini avranno sempre paura del buio, e gli uomini – sensibili agli impulsi ereditari – si troveranno sempre a tremare di fronte al pensiero dei mondi fantastici e occulti celati alla nostra vista, che forse pulsano nei golfi al di là delle stelle.” (H.P. Lovecraft)

 

INVITOLe fotografie dell’artista parmigiano Alfredo Chiapponi ci restituiscono una Parma onirica e trasfigurata dal chiaroscuro, “luogo estraneo da capire e con il quale confrontarsi, al pari di un miraggio revocato nel sogno o di una presa di improvvisa coscienza”.
L’inaugurazione della mostra, giovedì 13 aprile alle 18.30, sarà accompagnata dalla presentazione di due opere di H.P. Lovecraft – forse il più grande creatore di incubi della storia della letteratura: “I bambini avranno sempre paura del buio” e “La maschera di Innsmouth”…
Un’occasione per parlare di letteratura weird e di racconti fantastici con Silvia Lumaca, curatrice dei due libri, e lo scrittore Guido Conti, che a Lovecraft ha dedicato un capitolo del suo “Imparare a scrivere con i grandi” (Rizzoli, 2016).

“Lovecraft è un viaggiatore notturno, un cacciatore di incubi, capace di spalancare la strada che conduce al centro più oscuro delle nostre città” – Guido Conti

BIOGRAFIA:

Alfredo Chiapponi nasce a Parma nel 1938. Partito da un neo-impressionismo, è poi diventato allievo di Cristoforo De Amicis, imparando dal Maestro piemontese i segreti del mestiere e quella innata capacità di sintetizzare il suo linguaggio di comunicazione, mediato dai mezzi tradizionali della pura espressione pittorica, per trasmettere le sue immagini incantate, esaltate da una poesia tutta interiore.  Nel 1960 al circolo Benedetto Croce di Reggio Emilia tiene la sua prima mostra personale come pittore. Le sue mostre, molte delle quali su invito, si susseguono a ritmo sostenuto. L’interesse che sanno destare è sempre vivissimo.

Si spegne a Parma nel luglio del 2016 all’età di settantotto anni. Sono numerosi i critici che, negli ultimi trent’anni, si sono occupati di lui, da Cristoforo De Amicis a Cesare Zavattini, da Remo Brindisi a Domenico Cara, Franco Passoni, Bruno Munari, Carlo Munari, Tommaso Paloscia, Emilio De Tullio, Giuliana Scimé, Pier Luigi Senna, Valeria Castrucci, Vittorio Sgarbi, solo per citarne alcuni.

SEDE: 
Nuova Editrice Berti,  Piazzale San Lorenzo 3 c/d

ORARI:

Dal 13 aprile al 14 maggio 2017

Dal lunedì al venerdì 10:30-13:30 / 16:00-19:00

Inaugurazione giovedì 13 aprile 2017 alle 18.30

CONTATTI:

Telefono: 0521-1998974

eMail: info@nuovaeditriceberti.it

www.nuovaeditriceberti.it