SCUOLA D’ARTE CANFORINI

image3

Mariangela Canforini – Figure Femminili

Nelle opere di Mariangela Canforini è il corpo che parla, che racconta, che si impone mescolando comportamenti, movimenti, espressioni e sentimenti. E’ pittura di un sentimentalismo contenuto nell’esplodere di passioni raffrenate, ma non per questo meno intense. Anzi sembra che la eco che provocano si protragga e dilaghi oltre a quello che vediamo, che ci appare come un indizio, o come un sintomo. Corpi nudi che si contorcono, che spasimano e anelano in una frenesia esistenziale di narrazione e testimonianza, corpi che hanno il biancore di carni troppo nascoste al sole, che non per impudicizia vengono esibite, ma per l’urgenza del manifestare i segreti dell’animo, le pulsioni dell’esistenza spinta al limite, ridotta all’essenziale, al primario di ogni vita, un attimo prima dell’indicibile e dell’incomunicabile. (…) Qui l’anima è sempre in contorsione, in un tentativo di esprimersi, che gli sfondi con cieli senza nuvole, senza variazioni di colore ed atmosfera accentuano e rendono se non maggiormente drammatici, certamente ancora più carnalmente pesanti.

BIOGRAFIA
Da che ha memoria Mariangela Canforini ha sempre dipinto. Dopo l’Istituto d’Arte Paolo Toschi ha frequentato l’Accademia di Figura di Bologna e, per apprendere i segreti della ceramica, ha studiato da Maestri esperti a Faenza. Negli anni ’80 ha aperto una scuola d’arte, ancora oggi in funzione, per insegnare ciò che ha imparato: il linguaggio del disegno e del colore come mezzo di comunicazione.

SEDE
Scuola d’Arte Canforini, Via Angelo Pezzana 1
dal 2 aprile al 15 maggio 2016
Inaugurazione 9 aprile 2016

Orari: dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 20

CONTATTI
0521.232888
facebook/Scuola d’Arte Canforini