STUDIO CLAUDIO SPATTINI

DSC_0018 copia

Visita allo studio di Claudio Spattini

a cura di Viviana Marai Spattini
promossa dagli eredi Spattini

Lo studio, situato nel cuore di Parma espone e illustra i settant’anni di vita artistica del pittore e raccoglie una vasta documentazione del suo lavoro. Attraverso il percorso che si snoda in cinque stanze il visitatore può apprezzare i suoi dipinti a olio, i numerosi disegni, tempere e acquerelli e l’esclusiva produzione di monotipi. Lo studio è rimasto intatto nel suo fascino, presenta ancora l’ultimo quadro lasciato incompiuto sul cavalletto, i suoi colori, le terre, i pennelli e numerosi soggetti di nature morte. Il coinvolgimento prodotto dalla visita di questo studio non è solo visivo: vi regna la magica atmosfera del Novecento, i colori e i soggetti delle opere avvolgono l’ospite; lo sguardo può correre sulle pareti tutt’intorno con sorprese continue.

BIOGRAFIA
Claudio Spattini: Modena 1922 – Parma 2010.
Dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte “Adolfo Venturi”, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove avrà come docente d’incisione Morandi e di pittura Guidi. Nel 1946 riceve un importante riconoscimento: il Premio “Accademia di Bologna”. Nel 1947 viene inaugurata a Modena la “Saletta”, ritrovo delle mostre degli “Amici dell’Arte”. Spattini diviene una presenza costante di quel circolo artistico e culturale esponendo in dodici mostre fra cui tre personali: nel 1952 con l’introduzione di Renato Bertacchini, nel 1958 con la presentazione di Roberto Tassi e nel 1971 con l’introduzione di Ilario Rossi. Nel ’54 si trasferisce a Parma. Sono gli anni cinquanta ricchi di spunti e di vivacità per l’opera dell’artista che partecipa a rassegne di grande rilievo: ai Premi Nazionali Michetti e Scipione, alla Quadriennale di Roma e alle Biennali di Milano, alla Mostra di Arte Contemporanea di Bologna, al Premio Nazionale Marina di Carrara e di Sardegna. Ricordiamo che partecipa inoltre alla Mostra alla Casa di Dante a Firenze, alla Galleria Nazionale di Parma “Avvio per una Galleria d’Arte Moderna”. Nel 1994 diviene membro effettivo dell’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma. Le sue opere si trovano presso la Galleria d’Arte Moderna di Firenze, alla Galleria Nazionale di Parma e al Museo Civico di Modena. Nel 2012 Fondazione Cariparma gli dedica una Mostra antologica “Spattini e la memoria del Novecento”.

SEDE
Studio di Claudio Spattini, Via Felice Cavallotti 29
dal 9 aprile al 15 maggio 2016
Inaugurazione 9 aprile dalle 16 alle 19.30

Orari: tutti i venerdì dalle 16 alle 19.30. Per appuntamento telefonare

CONTATTI
347 0441690
www.claudiospattini.it