TCAFE’

facciata2 copy

Luigi Colombi “Conte” – Contaminazioni in..Oro

IMG-20160218-WA0021

a cura di Giorgio Barassi
promossa da Oro d’Oliva

Accade che due forze contrastanti in apparenza diventano unisone e collimanti, producono una serie di sollecitazioni sensoriali a cui è difficile sottrarsi. Una contaminazione sana, finalmente. Di quelle che riconciliano con un termine che spesso mette ansia e stavolta invita alla gioia di apprezzare un’ arte senza recinti, senza ingabbiamenti inutili. Una forma di pittura che invade e conquista, quella di Conte. Dalle tele imbastite con pennellate dorate come un omaggio a ciò che di inviolabile produce tutta l’ arte, ai colori decisi, incorruttibili ed assoluti come il pensiero di un artista ed uomo libero, dalla creazione continua e in continua, costante progressione.

BIOGRAFIA
La pittura di Luigi Colombi “Conte” è una delle chiare dimostrazioni della forza dell’ impeto informale. La forza delle pennellate istintive e potenti del pittore emiliano, sorrette da storie di vita e di emozioni in continua evoluzione è ormai realtà da anni. Da sempre. Dagli esperimenti astrattisti degli anni settanta alla scelta informale definitiva ed in fermento inarrestabile, le sue tele raccontano una storia emotiva e passionale a cui sembra, ed è, impossibile porre un freno. Nessuna architettura cromatica o di traccia preparata, nessuna forma di vincolo o condizione possono interrompere un viaggio di colore e gesto senza meta, senza avventure preordinate, come è giusto che sia per Conte, che vive l’ operazione artistica come un omaggio alla vita veloce che vive. Curiosità, plurimi interessi, fatti e vicende dell’ anima, accadimenti importanti e semplici momenti di personalissima gioia portano Conte ad una strutturazione dei lavori che prescinde da qualunque forma di condizionamento. Una grande libertà espressa meglio nelle grandi misure ma visibilissima anche nei lavori più piccoli.

SEDE
Palazzo T, Strada al Duomo 7
dal 1 aprile al 14 aprile 2016
Inaugurazione 1 aprile ore 18. Vernissage e degustazione Oro d’Oliva

Orari: tutti i giorni dalle 8 alle 20

Fragili Guerriere Chiamata alle Arti

FRAGILI GUERRIERE

a cura di Daniela Rossi e Stefania Provinciali

Fragili Guerriere è un progetto artistico/poetico fondato da Daniela Rossi e Rosaria Lo Russo nel 2010 per indagare le varie espressioni dell’arte femminile con l’obiettivo di valorizzarla e promuoverla nelle sue diverse forme, attraverso reading, mostre, convegni, concerti e spettacoli. Alla mostra hanno aderito artiste diverse tra loro per tecniche e tematiche, ma che hanno in comune la poetica del linguaggio e dell’immaginario femminile, l’ironia, il coraggio e la volontà di preservare la memoria testimoniando il presente.

ARTI VISIVE: Patrizia Bonini, Margherita Braga, Marina Burani, Laura Cingolani, Manuela Corti, Francesca Grossi, Kathy Josefowitz, Bianca Menna-Tomaso Binga, Daniela Monica, Franca Rovigatti
FOTOGRAFIA: Ursula Boschi, Tea Giobbio, Caterina Orzi, Linda Vukaj

SEDE
Tcafè, Vicolo al Battistero
dal 15 aprile al 30 aprile 2016
Inaugurazione 15 aprile, ore 18. Performance di Laura Cingolani, Lorenza Franzoni, Jonida Prifti

Orari: tutti i giorni dalle 8 alle 21

CONTATTI
rossipoesia@email.it